blog blog blog

Urano: la nuova lampada della Masiero di ispirazione spaziale

E' stata progettata da Giampaolo Rampolla e Andrea Liguori


In occasione del Light + Building a Francoforte, la Masiero ha presentato un nuovo modello di lampada, dal nome evocativo: Urano.
Abbiamo intervistato Gianpaolo Rampolla, lighting designer,  iscritto all'A.A. 2011-2012 del corso di Interior Design dell'Accademia Telematica Europea,   Andrea Liguori, architetto e designer, artefici di questo originale elemento di arredo.

 
Com'è nata l'idea per la "lampada Urano"? Cosa vi ha ispirato?

Il progetto della Lampada Urano è nato dalla volontà di coniugare la tecnologia led, che è nata nel settore più tecnico dell’illuminazione con la componente più decorativa del cristallo. L’ispirazione è scaturita dalla forma affascinante del pianeta da cui prende il nome, con l’anello che lo circonda,  fortemente inclinato sul suo asse. 
La lampada è stata presentata quest'anno a Francoforte, ci parli brevemente di questa esperienza? Come è stata accolta all'estero? 

Urano è stata presentata come prototipo dalla Masiero in occasione del Light + Building di Francoforte ed è stata da subito apprezzata dal pubblico straniero, tanto da convincere l’azienda a metterla subito in produzione. 
Quanto i tuoi studi ti sono stati utili e come hanno influenzato il tuo modo di lavorare? 


Il corso di specializzazione del Politecnico di Milano mi ha fornito le nozioni fondamentali per poter padroneggiare l’utilizzo delle varie sorgenti luminose, così da poterle impiegare al meglio nel mio lavoro di progettista e di designer. 

Come consideri il tuo approccio al “design”?
Il design è a mio avviso la disciplina che deve coniugare la bellezza delle forme alla funzionalità dell’oggetto, che deve assolvere al meglio all’impiego per cui viene progettato

Tu sei un designer di età relativamente giovane, ma già molto promettente. Quale consiglio puoi dare a chi ha meno esperienza di te? 

Un consiglio che posso dare ai giovani designer è quello di studiare approfonditamente qualsiasi elemento, che possa essere utilizzato nei propri lavori, sia esso un particolare materiale o una nuova tecnologia. La conoscenza dei materiali è, a mio avviso la base della progettazione. 

Sappiamo che scrivi regolarmente su un blog (illuminatilalucea360.blogspot.it) che tratta temi legati alla tua attività di designer. Ce ne puoi parlare?

 
La volontà di aprire un blog è nata dall’esigenza di esternare la mia idea di lighting design come componente di fondamentale importanza nella progettazione architettonica, e mi permette contemporaneamente di comunicare quelle che secondo me sono le tendenze più interessanti del settore.
La maggior parte del mio tempo è però dedicata alla collaborazione con lo show room La Murrina di Palermo (www.lamurrinapalermo.com), dove mi occupo della progettazione illuminotecnica per interni ed esterni, sia per il residenziale che per il settore contract e dei rapporti con i professionisti, architetti e arredatori, per garantire il miglior servizio possibile nella fase di scelta dei prodotti da inserire nei loro lavori.


Quali software di modellazione utilizzi? 
Nel mio lavoro utilizzo diversi programmi di progettazione 3D, come Sketchup e il nuovo Live Interior 3D Pro per Mac, che dispongono di moltissime texture, materiali e arredi.

Altro programma molto importante è il Dialux, che utilizzo per i calcoli illuminotecnici e per i render a colori sfalzati, che mi permettono di rappresentare la diffusione luminosa in 3D.


Sogni nel cassetto? 

Il settore illuminotecnico che mi affascina particolarmente è l’esterno, in particolare giardini e parchi, mi sto specializzando nella valorizzazione degli spazi aperti con un utilizzo sapiente delle fonti luminose…spero presto di realizzare la progettazione di un importante giardino pubblico.

La lampada Urano è  disegnata da Gianpaolo Rampolla e Andrea Liguori.

Gianpaolo Rampolla, dopo aver conseguito la laurea in economia, si inserisce nell’azienda di famiglia, che si occupa di illuminazione da 30 anni, e inizia ad appassionarsi al lighting design, seguendo diversi corsi di specializzazione tra Firenze e Milano. Scrive regolarmente sul blog illuminatilalucea360.blogspot.it
Andrea Liguori manifesta da subito la sua passione per l’architettura e il design, iscrivendosi alla facoltà di Architettura di Palermo, e iniziando subito a farsi conoscere per i suoi progetti. 


Intervista realizzata da Accademia Telematica Europea 

Richiedi la brochure gratuita per questo corso

Privacy I dati richiesti verranno utilizzati da ATE nel pieno rispetto di quanto previsto dal D. Lgs. 196/2003 in materia di "Protezione dei dati personali", per gli adempimenti connessi all'invio delle informazioni didattiche richieste e saranno trattati in modo sia manuale che automatizzato. L'interessato gode dei diritti di cui all'articolo 7 dal D. Lgs. 196/2003 e può chiedere di conoscere l'origine dei dati nonché la logica e le finalità su cui si basa il trattamento; di ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati; di opporsi per motivi legittimi al trattamento stesso. Titolare, ai sensi del D. Lgs. 196/2003, è ATE info@accademiatelematica.it, nel cui ambito sono definite le figure responsabili del trattamento dei dati. Dichiarazione di consenso: Preso atto dell'informativa che precede, autorizzo ATE al trattamento ed alla comunicazione dei dati personali forniti per le finalità su indicate.
Nome*
Email*
Richiesta
Telefono*
Privacy:
dichiarazione di consenso*
Leggi le condizioni
I dati verranno utilizzati solo per rispondere al messaggio
Accademia Telematica Europea è un marchio di proprietà 
 
Con sede legale in Via Don Luigi Perosi 7 - 10023 Chieri (TO) 

Tel: +39 3294592139  oppure 3934064107 
EMAIL info@accademiatelematica.it 

          
Sviluppo sito: Web Agency Torino - Chieriweb.it